La Regione

La Regione Campania comprende i territori delle province di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli e Salerno. La città di Napoli è il capoluogo della Regione.

Forma di governo e organi della Regione

La forma di governo regionale è stabilita dallo Statuto in armonia con la Costituzione. 

Sono organi della Regione: 

  • il Consiglio regionale;
  • la Giunta regionale; 
  • il Presidente della Giunta regionale.

Il Consiglio regionale esprime la centralità politica e istituzionale della Regione.

Presidente della Giunta regionale

Il Presidente della Giunta regionale è eletto a suffragio universale e diretto contestualmente alla elezione del Consiglio regionale, di cui è componente.

Nella seduta di insediamento il Presidente della Giunta regionale espone il programma di governo al Consiglio, che ne discute. 

Il Presidente della Giunta regionale nei dieci giorni successivi nomina, nel pieno rispetto del principio di una equilibrata presenza di donne ed uomini, i componenti la Giunta, tra i quali un vice-presidente, e ne dà comunicazione al Consiglio regionale nella prima seduta successiva alla nomina per la espressione del gradimento di cui all’articolo 48.

Attribuzioni del Presidente della Giunta regionale

Il Presidente della Giunta regionale:

  • rappresenta la Regione; 
  • dirige la politica della Giunta e ne è responsabile, mantiene l’unità di indirizzo politicoamministrativo e coordina l’attività degli assessori; 
  • nomina e revoca i componenti la Giunta regionale; 
  • attribuisce e revoca gli incarichi all’interno della Giunta; 
  • effettua le nomine di sua competenza e quelle di competenza della Giunta, previa deliberazione della stessa, nel pieno rispetto del principio di una equilibrata presenza di donne ed uomini; 
  • presenta al Consiglio, previa delibera della Giunta regionale, i disegni di legge e ogni altro provvedimento d’iniziativa della Giunta; 
  • promulga le leggi regionali ed indice i referendum previsti dallo Statuto; 
  • presenta al Consiglio la relazione annuale sullo stato della Regione come previsto dall’articolo 31; 
  • emana i regolamenti; 
  • sovrintende all’amministrazione regionale; 
  • adotta i provvedimenti contingibili ed urgenti previsti dalla legge ed i provvedimenti nell’esercizio dei poteri sostitutivi di competenza della Regione; 
  • nomina, dopo l’approvazione della Giunta, gli organi di gestione delle agenzie regionali.

Il Presidente della Giunta regionale o un assessore delegato partecipa ai lavori degli organi di coordinamento per i rapporti tra Stato e Regioni e ne informa il Consiglio. Il Presidente della Giunta regionale esercita le altre funzioni attribuitegli dalla Costituzione, dallo Statuto e dalle leggi.

Giunta regionale

  • la Giunta regionale è l’organo esecutivo della Regione. Esercita le sue funzioni nel rispetto delle direttive del Presidente della Giunta e dell’indirizzo politico determinato dal Consiglio regionale. 
  • la Giunta regionale è composta dal Presidente e da dieci assessori, compreso il vice-presidente. (1) 
  • i componenti la Giunta regionale possono essere nominati anche al di fuori dei componenti il Consiglio fra cittadini in possesso dei requisiti di eleggibilità e di compatibilità alla carica di consigliere regionale. 
  • la Giunta regionale opera collegialmente. Il Presidente ripartisce tra gli assessori l’esercizio delle funzioni per settori organici di materie.
  • la Giunta regionale adotta, su proposta del Presidente della Giunta, un regolamento interno per disciplinare le modalità relative al proprio funzionamento. 
  • le deliberazioni della Giunta regionale non sono valide se non è presente la maggioranza dei suoi componenti e se non sono assunte a maggioranza dei presenti. In caso di parità di voto, prevale il voto del Presidente. 
  • le sedute della Giunta regionale non sono pubbliche, salvo diversa decisione della Giunta stessa. 
  • le indennità di funzione e le forme di previdenza del Presidente, del vice-presidente e degli assessori sono stabilite con legge regionale. (1) Comma così sostituito dall’articolo 2, comma 1 della legge regionale 31 gennaio 2014, n. 6

Attribuzioni della Giunta regionale

La Giunta regionale: 

  • provvede all’attuazione del programma di governo, esercitando tutte le competenze diverse non attribuite al Consiglio e al Presidente della Giunta; 
  • predispone il documento di programmazione economica e finanziaria, il progetto di bilancio di previsione, il rendiconto generale della Regione e gli altri atti di programmazione finanziaria; 
  • amministra il patrimonio ed il demanio regionale; 
  • nel rispetto degli obiettivi generali e degli indirizzi deliberati dal Consiglio, rende esecutivo il piano regionale di sviluppo economico-sociale; 
  • sovrintende, nel rispetto dei principi generali deliberati dal Consiglio, all’ordinamento ed alla gestione di enti, agenzie, aziende, società e consorzi, anche interregionali, comunque dipendenti o partecipati in forma maggioritaria dalla Regione e verifica la rispondenza dei risultati dell’attività amministrativa e della gestione agli indirizzi impartiti; 
  • delibera sulla impugnazione di leggi e sulla promozione dei conflitti di attribuzione dinanzi alla Corte Costituzionale, dandone comunicazione al Consiglio regionale nella prima seduta;
  • adotta gli atti di organizzazione generale. 

La Giunta regionale esercita ogni altra funzione attribuitale dalla Costituzione, dallo Statuto o dalla legge.

Tratto dal Testo vigente della Legge Regionale del 28 maggio 2009 n. 6