Elezioni regionali in Campania: nuovi scenari da pandemia

Anche se il dibattito politico si è tutto spostato sui temi legati alla pandemia, di tanto in tanto riaffiora anche il tema delle elezioni regionali in Campania.

L’ultimo ad averlo sollevato è stato il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, in un’intervista rilasciata al Corriere del Mezzogiorno. L’ex ministro ha anche annunciato che alle prossime elezioni regionali in Campania sosterrà l’attuale governatore Vincenzo De Luca. “Io starò dove non c’è la Lega. Con De Luca ho un ottimo rapporto di collaborazione istituzionale”, ha precisato Mastella. Nonostante la moglie sia senatrice azzurra, il centrodestra “sbaglia”, specie in Campania. “Essere rimorchiati dalla Lega non è una mossa intelligente”, sottolinea l’ex guardasigilli – “in Campania penso che la Lega sarà superata persino da Forza Italia”. Colpa soprattutto dei veti nei confronti di Stefano Caldoro, sul quale però Mastella ha sempre sostenuto che non sarebbe stato candidato: “Troppi che tergiversano, senza alcuna volontà di partire uniti”. E sull’ipotesi avanzata da Fratelli d’Italia di candidare alla guida del centrodestra Catello Maresca, il magistrato che permise l’arresto del boss Michele Zagaria, Mastella non ha dubbi: “I magistrati devono fare i magistrati. Svolgono un ruolo quasi sacrale, come i sacerdoti: ma se poi abbandoni la tonaca è come se perdessi credibilità. Così per i magistrati: si svilisce il senso del loro ruolo una volta che entrano in politica”. 

Niente da fare per il centrodestra, il sindaco di Benevento alle prossime elezioni regionali in Campania appoggerà Vincenzo De Luca, tanto che già annunciato che presenterà anche una sua lista. “Si è comportato seriamente nei confronti della mia comunità”, ha affermato Mastella riferendosi alla gestione dell’emergenza coronavirus. “De Luca di è mosso molto bene, tanto che lo stesso Pd ha dovuto prenderne atto e trasformarlo in icona. Proprio lui che invece rischiava di essere messo in discussione in un progetto di alleanza con i 5 stelle ed essere preferito al ministro Costa”. 

Intanto, la popolarità del governatore della Campania ha provocato nuove tensioni nel centrodestra: secondo il Carroccio serve un nuovo candidato per battere De Luca. Ne è convinto soprattutto il deputato Nicola Molteni, coordinatore della Lega in Campania, tanto da averlo anticipato in un’intervista a Il Mattino: “Da mesi non sento Caldoro. Serve un leader rappresentativo da individuare anche fuori dai partiti, se necessario. Sono certo che con gli amici di Forza Italia e Fratelli d’Italia troveremo come sempre una soluzione, anche perché nei moltissimi confronti di questi giorni ho conosciuto tanti imprenditori appassionati e con la voglia di lottare».

A parte i nomi dei candidati, resta da capire quando si andrà a votare. De Luca vorrebbe votare a luglio per capitalizzare il consenso ottenuto finora grazie alla pandemia. Per il centrodestra, invece, questa nuova scadenza rappresenta l’opportunità di cambiare le carte in tavola e sostituire il nome del candidato governatore. Ma al momento il voto è fissato in autunno. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...